Chiamaci: 0354997267

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

Quale casa scegliere? I consigli trasparenti di Familyre

Stampa

In Italia il mercato immobiliare continua ad attraversare un momento di crisi. Domanda e offerta, da qualche anno, trovano difficilmente un punto di incontro, con una una sostanziale staticità del settore. Dal 1985 ad oggi la compravendita di abitazioni non era mai stata così bassa, lo scorso anno le unità compravendute sul mercato immobiliare residenziale sono scese del 9,2% a 403.000 unità. Lo ha comunicato l’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate. Ma in Italia, la crisi del mercato immobiliare non è stata all’insegna del crollo, ma di un lento e costante calo, per le caratteristiche intrinseche della situazione economica del nostro Paese. La crisi ha modificato le possibilità economiche delle famiglie che sono diventate più selettive quando si tratta della scelta dell’abitazione, motivo per cui i criteri di valutazione non si limitano al solo prezzo dell’immobile, ma anche alle caratteristiche di quest’ultimo. Di conseguenza sta cambiando, rispetto al passato, il ruolo e la figura dell’agente immobiliare. E’ necessario un processo di rinnovamento, orientato alla consulenza sia sul prodotto che sull’operazione d’acquisto.

Com’è il mercato immobiliare in questi tempi di crisi?
Visto l’andamento dei mercati, prevale il timore nel decidere se fare o meno investimenti di tipo immobiliare. Sono più quelli che vendono per cui l’offerta supera la domanda. Oltre alla riduzioni del numero dei crediti, concessi dalle banche alla famiglie, continua a calare anche l’importo erogato di prestiti e mutui che si riflette sul potere di acquisto dei clienti.

Quali sono i punti di forza di familyre?
In uno scenario di crescita tendente allo zero con timori di recessione, un clima di forte incertezza per l’Europa e, in particolare, per l’Italia occorre puntare ancora di più su specializzazione, formazione e qualità professionale: Familyre racchiude in sé tutto questo e lo mette al servizio dei suoi clienti.

Come uscire dallo stallo del mercato immobiliare?
Vista l’esperienza maturata per invertire la rotta occorre puntare sugli accorpamenti, eliminare duplicati e doppioni di centri di spesa. ottimizzando la filiera d’erogazione dei servizi. E’ indispensabile modernizzare il sistema aggregativo in termini di flessibilità, modularità, tecnologia e specializzarsi in determinati segmenti. Ultimo punto chiave, ma non per importanza, riguarda la necessità di investire risorse in ricerca e sviluppo.

Quali sono le prospettive per Familyre?
Il futuro: trasformazione e rinnovamento. per innalzare l’asticella della qualità professionale. La lunga crisi del mercato ha provocato una “scrematura” e si salva chi investe in formazione che si riflette in migliori e più competitivi servizi erogati, competenza e specializzazione. Cresce chi si rinnova e chi sperimenta e, da questo punto di vista, familyre offre nuove opportunità professionali. Gli obiettivi, rispetto ai nostri clienti sono: velocizzare le pratiche burocratiche, soddisfare i bisogni, i desideri e le aspettative di chi cerca di vendere ed acquistare casa consentendo l’ottimizzazione del tempo e, di riflesso, l’abbattimento reale dei costi.

Lorenzo Fraschini

Iscritto all’albo Mediatori Immobiliari al numero 797 di Milano

Lascia un tuo commento